mm

UN GRANDE TRAGUARDO: L’AFRICA È POLIO-FREE!

by Elisabetta Miraldi on

Il 25 agosto l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha annunciato che la trasmissione del poliovirus selvaggio è stata ufficialmente bloccata in tutti i 47 Paesi del continente africano. Si tratta di un passo storico verso l’eradicazione globale della polio, che è la massima priorità del rotary.

Gli ultimi casi di poliomielite causata dal poliovirus selvaggio nella regione africana sono stati registrati nello Stato settentrionale della Nigeria, a Borno, nell’agosto 2016, dopo due anni di assenza di casi. Il conflitto in corso nel Paese, insieme alle difficoltà nel raggiungere le popolazioni, aveva ostacolato gli sforzi per immunizzare i bambini di quella regione.

Il presidente internazionale Knaack ha sottolineato come tutti abbiamo bisogno di buone notizie durante questa terribile pandemia COVID-19 in corso. “Le sfide che ci attendono sono formidabili”, ha detto Knaack. “Ecco perché dobbiamo riconoscere questo grande risultato e lodare tutti coloro che hanno avuto un ruolo importante nel raggiungimento di questo grande successo”.

La mancata rilevazione di casi di polio in Africa è un incredibile successo se si pensa che nel 1996, circa 75.000 bambini venivano paralizzati dalla malattia.

Da allora, innumerevoli soci del Rotary provenienti da tutta l’Africa e da tutto il mondo hanno raccolto fondi, immunizzato bambini e promosso le vaccinazioni, consentendo di fermare le epidemie di polio. Ogni anno, circa 2 milioni di volontari hanno aiutato a vaccinare più volte 220 milioni di bambini in Africa.

Il dott.Tunji Funsho, presidente della commissione PolioPlus del Rotary per la Nigeria, ha lodato l’enorme contributo dei Rotariani agli sforzi per l’eradicazione della polio in Africa: “con una inesauribile raccolta fondi, immunizzazione dei bambini, e approntamento di “plus per la polio”, come sapone e kit per la salute, i soci del Rotary hanno dimostrato perseveranza e costante dedizione alla nostra massima priorità: l’eradicazione della polio”.

La sfida è ora di eradicare il poliovirus selvaggio nei due Paesi in cui la malattia non è mai stata fermata: Afghanistan e Pakistan.

Per eradicare la polio, devono continuare ad essere prioritarie molteplici campagne di vaccinazione di alta qualità. Anche durante la pandemia COVID-19, è necessario mantenere i bambini vaccinati contro la polio, proteggendo nel contempo gli operatori sanitari dal COVID-19 e facendo in modo che non contribuiscano alla sua trasmissione.

Come ha detto Knaack: “Questo è un grande passo nel nostro percorso verso un mondo libero dalla polio, ma la lotta non è ancora finita. Abbiamo ancora bisogno del sostegno dei nostri soci del Rotary, dei donatori e dell’eroico sforzo degli operatori sanitari per completare l’opera”.

mm

Written by: Elisabetta Miraldi

Lascia un commento