mm

ORGOGLIOSI DI ESSERE ROTARIANI (Riflessioni del nostro PP Sandro Fornaciari)

by Past President on

Caro Presidente, Amiche e Amici rotariani, ho letto, non senza una punta di commozione, le riflessioni che il PG Terrosi Vagnoli ,  l’Amico Pietro, ha offerto alla nostra lettura.

Sarà per l’età che non lascia scampo, sarà per il drammatico momento che viviamo e che ci fa cogliere sfumature della vita prima trascurate, ma sentire parlare in questi termini di Rotary , da chi il Rotary lo conosce e  l’ha praticato a fondo, scalda il cuore ed appunto commuove.

Non starò qui a dire quanto le parole di Pietro siano non solo da condividere ma anche da trasformare in buone pratiche per questa inattesa (?) battuta d’arresto della nostra vita quotidiana, delle nostre attività professionali, dei rapporti interpersonali , del poter vivere il ‘nostro’ Rotary come eravamo abituati a fare e che tanto ci manca. Grazie delle tue parole ,Pietro.

Come un grazie a lettere maiuscole mi sento di rivolgere a tutte le amiche e amici rotariani che in queste settimane , fedeli al giuramento prestato ad Ippocrate, stanno servendo la nostra Comunità anche a rischio della propria vita. Penso a te , caro Presidente,  a tutte le Amiche e Amici (ma anche i loro familiari), impegnati in questa comune trincea della Sanità. Vi conosco uno per uno , i vostri volti mi passano, ogni giorno, davanti agli occhi consapevole del durissimo lavoro che state svolgendo ma confortato dalla consapevolezza che alla sapienza professionale ,tutti voi, saprete aggiungere , giorno dopo giorno, quel ‘quid’ in più che solo un Rotariano può offrire e si riassume nel nostro bellissimo motto: servire al di sopra di ogni interesse personale. Grazie ancora.

Ma ci sarà un domani. L’alba rischiarerà questa lunga notte e sarà allora che tutti noi rotariani, nessuno escluso, saremo chiamati ‘alle armi’ nel solo modo che noi conosciamo: ponendosi al servizio degli altri, ciascuno per le proprie competenze, per contribuire a ricostruire questo nostro amato Paese non solo da un punto di vista economico ma anche, direi sopratutto, per ridare a tutti noi la speranza di un mondo migliore.

 Personalmente sono sicuro che tutti noi rotariani risponderemo d’impeto a questo richiamo (come d’impeto, e mi scuserete, ho buttato giù queste parole) ; con l’entusiasmo che ci ha sempre caratterizzato e che fa parte del nostro dna di Soci di un club storico che tanto ha dato a questa Città.

Ricominceremo a ritrovarsi, forse  all’inizio con qualche difficoltà dovuta alla lunga ‘astinenza’, ma ce la faremo. Ripartiremo innestando, come ci è proprio, la marcia più alta. Torneremo a  fare service (hai ragione Pietro, mai beneficenza), a confrontarsi nelle nostre conviviali e nei nostri caminetti, ad essere quella bellissima, grande, Famiglia Rotariana , magari migliore di prima .

 Torneremo, insomma, ad essere ,tutti insieme ,ciò  che siamo sempre stati: ORGOGLIOSI DI ESSERE ROTARIANI.

Un abbraccio

sandro fornaciari

mm

Written by: Past President

Lascia un commento