mm

DALLA SCRIVANIA DEL PRESIDENTE

by Presidente on

Tutto era pronto: gli incontri, le conviviali, i caminetti del giovedì, il galà del carnevale e il programma dell’intero mese di marzo. Tutto era stato deciso e come sempre meticolosamente  pianificato, ma gli eventi drammatici di questi giorni ci hanno costretto a fermare ogni attivita’.Ognuno di noi si è trovato coinvolto in una realtà fino ad ora vista solo nei film, lontana da ogni immaginazione e molto più grande di noi. Qualcuno l’ha definita una guerra mondiale, certo è che ci ritroviamo a combattere inermi contro un nemico invisibile che lascia una lunga scia di morte. Dalle prime notizie, (21 febbraio), di un primo caso di contagio nella cittadina di Codogno al lockdown dell’Italia intera, definita zona rossa, (10 marzo); da chi diceva “è solo un’influenza” al divenire una pandemia con a tutt’oggi oltre un milione di persone contagiate.

Il Covid-19 ha sconvolto le nostre vite, le nostre abitudini, mettendo a dura prova l’intero sistema sanitario prima ed economico poi.

In questo scenario drammatico in cui il mondo si è fermato, il Rotary e il Rotary Club Siena hanno continuato ad “essere” e a “fare” Rotary attivandosi da subito nonostante le obiettive difficolta’ ad operare.

 Ho già ricordato nella mia precedente lettera del 27 marzo scorso i due importanti services realizzati in tema di pandemia dal nostro club : la raccolta fondi in favore della Misericordia  effettuata da tutti i 6 RC del Raggruppamento  per un totale di 12.000 Euro e l’adesione alla iniziativa dell’ Ordine dei Medici della nostra citta’ finalizzata all’acquisto di 5000 mascherine di tipo FFP2 , le piu’ difficili da reperire ma anche le piu’ idonee ,allo scopo di tutelare al meglio i medici ospedalieri e del territorio impegnati in prima linea in questa battaglia epocale ; la vicinanza del Rotary Siena a chi sta dando prova di passione e sacrificio spesso rischiando la propria vita.

Messaggi di vicinanza e solidarietà sono giunti dai nostri Club gemellati di Cambridge, Valence e Weilheim ; gli amici di Weilheim hanno inoltre  manifestato l’intenzione di effettuare un service in favore di un Club lombardo e , grazie alla nostra PP Marilena Pirrelli ,e’ stato possibile realizzare un contatto con il RC Milano Naviglio Grande S. Carlo attraverso il quale siamo venuti a conoscenza che il Distretto 2041 metropolitano di Milano  stava organizzando  un Global Grant destinato all’acquisto di letti ospedalieri per malati covid-19. Ci siamo  uniti con un contributo di 500 Euro partecipando a questo progetto di solidarietà verso una regione che ha pagato il prezzo più alto in tema di pandemia.

E’ di sabato  11 aprile  la comunicazione del Governatore che esprime apprezzamento per una attività di alto livello da parte di tutti i RC del Distretto 2071 che ha raggiunto con progetti  di qualità e utilità la cifra di 500.000 Euro di donazioni e forniture.

Cifra destinata a salire, nella migliore tradizione rotariana, per ulteriori progetti in corso di realizzazione.

Continuiamo a monitorare la situazione, rimanendo in contatto con le Associazioni e le Istituzioni per intercettare i bisogni che la pandemia sta evidenziando ed invitiamo, pertanto, ogni socio a segnalare l’opportunita’ di ulteriori interventi solidali.

Il Consiglio Direttivo del Rotary Siena oltre ai consueti periodici contatti tramite e-mail, wa, sms si è riunito già due volte in videoconferenza per discutere e deliberare circa adempimenti istituzionali che normalmente vengono evasi in occasione dell’Assemblea Distrettuale, prendendo atto fra l’altro di un importante progetto nazionale dei 13 distretti italiani finalizzato all’emergenza in corso, oltre la decisione del Governatore di ridurre la quota di questo ultimo trimestre da versare al Distretto di 8 Euro/socio.

Nella riunione del 2 aprile scorso, il Consiglio Direttivo del Club, ha deciso, dato il particolare momento  di disagio  che tutti stiamo vivendo, di  posticipare di un mese l’ addebito delle quote sociali ; in considerazione delle oggettive difficoltà comunicative di questo periodo ha inoltre ritenuto importante ribadire  come sia sempre possibile, per ogni socio, rapportarsi on line con il Presidente, il Segretario, il Tesoriere per segnalazioni, necessità o istanze.

Concludo inviando a tutti voi e alle vostre famiglie il mio abbraccio personale e di tutto il Consiglio, con l’augurio e la speranza di riprendere tutte le attività del nostro Club ; mi mancate, molto.

La strada è ancora lunga e i sacrifici che ci vengono richiesti ancora tanti, ma se ognuno di noi si attiene scrupolosamente alle direttive del OMS riusciremo a sconfiggere questo nemico invisibile e potremo di nuovo ritrovarci in quel clima di convivialità e fratellanza che ci contraddistingue.

“ Un sogno sognato da soli è solo un sogno. Un sogno sognato assieme è una realtà” ( J. Lennon).

                                                                                                                                                                                       Francesco de Feo                                                                                      



                                                                     

 

 

mm

Written by: Presidente

Lascia un commento