mm

Dal delegato Rotary per il Rotaract: Angelo Intruglio

by Elisabetta Miraldi on

 

È il primo anno che ricopro l’incarico di Delegato per il Rotaract ed il Ryla. Da sempre, il Rotary Club Siena patrocina con particolare attenzione il Rotaract, nel convincimento che i valori rotariani possano essere di motivazione e di grande aiuto per le nuove generazioni, nella comprensione e acquisizione della formazione a largo spettro, per dare ai giovani la possibilità di affrontare con maggiore possibilità di successo le sfide che il mondo d’oggi pone loro davanti nel percorso non solo professionale, ma soprattutto personale.

 

Essere Delegato per il Rotaract quindi, non vuol dire solo presenziare agli eventi rotaractiani ma può rappresentare una ulteriore opportunità per favorire la crescita dei giovani nei valori della nostra bella associazione, così da coltivare le nuove generazioni per diventare, un giorno, buoni Rotariani.

 

 Per tale ragione, occorre un impegno ancora più forte e straordinario, da parte del Rotary, nel diffondere la cultura e i valori rotariani presso le nuove generazioni, individuando tra essi poi, i migliori, quelli più idonei a portare avanti quei valori che Paul Harris ci ha indicato quali, ad esempio, tolleranza, rettitudine, serietà, impegno e responsabilità.

 

Quale Delegato, sapendo che nei giovani risiede il futuro e la prospettiva del nostro Club, mi assumo l’impegno di far sì che la cultura rotariana possa essere fondamento per una rinnovata dimensione, che contribuisca a costruire la persona umana, attraverso comportamenti e service funzionali alla Cultura stessa, molto meno astratta ed elitaria, proprio perché la Cultura genera sempre conoscenze e quindi nuova Cultura.

 

Ecco perché noi rotariani abbiamo il dovere di essere sempre di esempio e di avere la capacità di contagiare i giovani rotaractiani, non solo alla Cultura e alla conoscenza, per essere sempre protagonisti: prima di tutto di se stessi che si stupiscono e si meravigliano e che si domandano sempre, insaziabilmente: e dopo ??  e poi anche protagonisti nella società, per avere sempre il coraggio e la forza di cambiare, di crescere e di migliorarsi. Ciò detto, perché nessun uomo può fare alcunchè di notevole, finchè non smette di essere l’uomo che è e non costruisce in sé quell’Uomo migliore che sa e sente di poter diventare, e questo si potrà realizzare anche grazie al Rotary che potrà essere di ispirazione.

 

Di contro, se in questi giovani risiederà l’ignoranza e la mancanza di rispetto, il dispregio o il solo disinteresse per i valori rotariani e la Cultura in tutte le sue sfumature, saranno poi proprio loro stessi a esserne i più penalizzati e così non si potrà avere progresso e una società migliore con istituzioni all’altezza e capaci di salvaguardare e promuovere il civile rispetto di usi e costumi della nostra Civiltà.

 

Ecco allora che l’impegno nella diffusione della cultura Rotariana fra i giovani deve continuare ed essere anche rafforzato, proprio perché è in questi ragazzi che risiede il futuro e la prospettiva non solo del nostro Club ma anche della società in cui viviamo.

 

 

                                                                                           Il delegato per il Rotaract ed il Ryla

                                                                                                        Angelo Intruglio

mm

Written by: Elisabetta Miraldi

Lascia un commento