extra Club

Il Rotary Club SIENA, tramite il suo Presidente Duccio PANTI, in data 5.8.2022 ha consegnato un service in favore dei profughi Ucraini  (7 mamme con 15 bambini di età fino a 17 anni ) che sono ospitati a Colle Val d’Elsa dall’Associazione Sesto Senso Onlus, presso il convento di Santa Chiara (ex Cappuccini). La gestione di tali profughi, presenti a Colle dalla primavera scorsa, provenienti dalla zone di guerra, viene effettuata dall’Associazione Sesto Senso (che ha incomodato dalla comunità dei Padri Cappuccini, il convento) in collaborazione con Le Misericordie della Toscana

 

Il Distretto 2071 del Rotary Club (corrispondente alla regione Toscana) sensibile alle necessità dei profughi Ucraini , fin dal 24 febbraio si è attivato nominando una Commissione pro Ucraina (con presidente Barbara Cardinali) e prendendo contatti con i Club Rotary dell’Ucraina tra cui quelli di Kiev e Charkiv ed altri (così come tutti i club Rotary del mondo)  con tutti i propri mezzi, persone e conoscenze per aiutare le popolazioni colpite dall’immane tragedia della guerra, sia ospitando (alcuni soci anche personalmente nelle proprie abitazioni) in Italia i  profughi, sia inviando in Ucraina ambulanze, generi alimentari, generatori di corrente elettrica,, vestiario e medicinali.

Nell’ambito di tale aiuto, il Rotary Club Siena , in  collaborazione con le Misericordie della Toscana e con il supermercato Conad di Colle val d’Elsa ha  finanziato l’acquisto di carte pre-pagate CONAD  (42 carte da 100 euro ciascuna) che sono state consegnate alle madri Ucraine ed al personale di Sesto Senso e Misericordie, destinate all’acquisto  presso il supermercato Conad di generi alimentari, abbigliamento, materiale scolastico per i bambini che andranno a frequentare le scuole a Colle v.Elsa

Nell’ambito di tale Inoltre opera di aiuto umanitario, il Diretto di Conad ha voluto contribuire ed ha donato materiale scolastico per i bambini (diari, quaderni, penne, matite, pennarelli,, materiale di cancelleria)

 

Il Rotary Club SIENA , oltre alle carte pre-pagate, ha donato alle mamme e bambini un Tablet ed una scatola di cerotti chirurgici

Inoltre , per completare il service , il Rotary Siena (d’intesa con i responsabili di Sesto Senso e Misericordie) ha acquistato anche alcuni elettrodomestici  necessari presso la struttura che ospita i profughi  

  • 2 frigoriferi
  • 1 lavastoviglie
  • 2 asciugatrici
  •  
  • Che sono in viaggio e verranno consegnate tramite corriere lunedì 8 c.m.

Alla cerimonia di consegna di tali materiali, insieme a Duccio Panti, presidente del Rotary Siena, Mauro Picchi past-president Rotary Siena, Barbara Cardinali presidente commissione emergenza Ucraina del Distretto 2071 Rotary, anche i rappresentanti dell’Associazione Sesto Senso e delle Misericordie della Toscana, oltre ovviamente a tutte le mamme e bambini ospiti nella struttura del convento, e soprattutto Don Renato Rotellini , Vicario Episcopale, in rappresentanza di S.Em. Rev.ma  il Cardinale Augusto Paolo Lojudice (impossibilitato per precedenti impegni pastorali ad essere presente personalmente), che ha inviato  “ i migliori auguri di buon esito della lodevole iniziativa e chiedo per voi una benedizione del Signore per continuare a sostenere le persone più deboli e più fragili che la vita, quotidianamente, ci fa incontrare”

Don Renato, dopo una breve preghiera, ha impartito la sua benedizione e quella del Cardinale agli ospiti Ucraini ospitati ed a tutti i presenti  e sugli oggetti donati

Duccio Panti ha ricordato l’impegno del Rotary Club SIENA, anche tramite i “Volontari del Rotary” nell’aiutare le persone che hanno bisogno, in tutte le emergenze e circostanze ed ha assicurato la sua vicinanza ai profughi, auspicando che molto presto possano tornare nella loro terra Ucraina, sperando nella fine della guerra; inoltre ha ricordato la collaborazione che già esiste da anni con l’Associazione Sesto Senso e con le Misericordie

Barbara Cardinali, anche a nome del Governatore del Rotary Distretto 2071 Nello Mari, ha ricordato l’impegno del Distretto  Rotary in questa emergenza già concretizzatasi con spedizioni di beni e materiali e con ulteriori spedizioni di materiali che continuano ad esser raccolti e verranno portati dai volontari Rotary direttamente in Ucraina

 

Successivamente il 25.8.2022 insieme a Marco Frullini – responsabile Volontari del Rotary Distretto 2071  – abbiamo potuto consegnare (dopo aver consegnato venerdì 5 u.s. le carte prepagate, 1 tablet, cerotti chirurgici e  il materiale scolastico per i ragazzi,  anche gli elettrodomestici ( 2 frigoriferi, 1 lavastoviglie e 2 asciugatrici) presso il Convento S. Chiara a Colle V.Elsa gestito dall’Associazione Sesto Senso in collaborazione con le Misericordie della Toscana, ove sono ospitati i profughi Ucraini.

 

 

 

 

mm

Passaggio del collare

by Mauro Picchi on

Giovedi 23 Giugno si è svolto il passaggio del collare da Mauro Picchi a Duccio Panti. E’ stata un bellissima serata in una location fantastica ovvero il Royal Golf Club di Bagnaia. Molta partecipazione di soci, eravamo veramente un bel numero. E’ stato distribuito il libro SIENA -I LUOGHI DELL’ACQUA scritto dal nostro socio Alberto Fiorini. La serata è stata arricchita dalla consegna di tre PHF ai soci Massimo Verdi, Fausto Lorè e Pasqualino Paulesu.

I due Presidenti ovvero Mauro Picchi a termine di mandato e Duccio Panti che inizierà il 01 Luglio prossimo hanno tenuto le loro relazioni

Discorso di MAURO PICCHI:

Care Amiche, cari Amci, gentilissimi ospiti,

un anno passa veloce o lento a seconda di come lo viviamo. Ecco, un anno da presidente del Rotary Club Siena è praticamente “volato via”. Sembra ieri che ho ricevuto questo Collare da Elisabetta Miraldi e ora sono a cederlo a Duccio Panti.

E non a caso ho usato l’espressione “volato via” perché questa più di tutte intercetta un mio campo d’interesse, meglio una grande passione, il volo e le sue caratteristiche più peculiari: la velocità e la libertà.

Un noto pilota e grande scrittore Antoine de Saint- Exupéry nel libro Terra degli uomini, del 1939 ha scritto:

    “L’aeroplano è senza dubbio una macchina, ma che strumento di analisi! Ci ha svelato il vero volto della terra.”

Questa frase esplicita la mia grande passione, ma paradigmaticamente esprime molto bene anche l’esperienza vissuta da presidente perché è grazie a questo ruolo che ho compreso meglio il volto della nostra associazione.

Il primo impatto con la presidenza è imponente perché questa è un’esperienza che fornisce tanti insegnamenti e, opponendo resistenza, ti insegna a misurarti con le sfide

L’esperienza di ricoprire il ruolo del presidente è veramente eccezionale, e la consiglio vivamente a tutti, non privatevi di questa opportunità. Si impara a conoscere il Rotary in tutti i suoi aspetti e dispositivi e si capisce di far parte di una grande famiglia internazionale. A qualunque porta si bussi si viene accolti con amicizia e rispetto.

Il Rotary si impara a conoscere piano piano perché è veramente un grande mondo, per cui consiglio a chi è entrato da poco di avere pazienza perché solo con il tempo e frequentando si riesce a entrare in questa realtà. A tale proposito vi sprono a frequentare gli appuntamenti distrettuali perché confrontandoci con gli altri club e con il mondo del Rotary international si impara e si entra nei meccanismi che altrimenti ci risulterebbero estranei.

Il tirocinio è importante per tutti, come ugualmente importante è riconoscere quei maestri che ci hanno preceduto che sempre guardiamo con ammirazione, sono loro quelli da cui ricevere consigli ed a cui carpire segreti. Questa esperienza di cui si sente immancabilmente il peso delle responsabilità non è solo un viaggio, non è solo un’avventura è qualcosa che ti permette di approdare ad una visione solidale e aperta verso gli altri, che ti conduce alla comprensione che implica la conoscenza. Mi avvarrò dei ricordi per rammentarci che dentro ognuno di noi c’è aspirazione, tensione verso un intento condiviso “che ci fa guardare insieme nella stessa direzione “.

Ringrazio tutti per la collaborazione ricevuta e per il viaggio compiuto insieme.

Discorso di DUCCIO PANTI:

Carissime amiche e carissimi amici, gentili ospiti,

una saluto al Past Governor Pietro Terrosi Vagnoli

all’assistente del Governatore Stefano Inturrisi

eventuali rappresentanti delle Istituzioni

ed ai presidenti e rappresentanti degli altri club

sono veramente emozionato ed orgoglioso di assumere la guida di questo prestigioso club che tanto ha fatto,  dalla sua fondazione,  per la nostra città,  per la nostra Italia e per il mondo, perché il Rotary non ha confini.

In questi giorni ho riletto i nomi dei Presidenti che mi hanno preceduto, tutte persone che hanno avuto un ruolo importante e fondamentale nella nostra società: spero di essere all’altezza del compito assegnatomi.

E pensando ai Presidenti che mi hanno preceduto, il pensiero va anche a tutti gli Amici (con la A maiuscola) che ci hanno lasciato, qualcun purtroppo prematuramente, ma che sono certo ci stanno guardando ed ai quali rivolgo il mio commosso ricordo e ringraziamento per tutto ciò che ci hanno trasmesso ed insegnato per essere dei Rotariani all’altezza di questo prestigioso Club.

Stimolato, quindi, dal sostegno di chi mi ha preceduto e da tutti voi soci,  mi accingo a intraprendere questa annata che, forse immeritatamente, ma con estremo ORGOGLIO avrò l’onore di rappresentare : il Rotary Club Siena, un club storico, importante, che ha dato 4 Governatori al nostro distretto, si è distinto e si distingue nella città è conosciuto ammirato e osservato

Spero di essere all’altezza del compito che mi avete chiamato a svolgere.

Ma per fare una buona annata il Presidente non può e non deve essere lasciato solo, io rappresento una squadra e si vince tutti insieme:

Perciò, vi presento la squadra  che mi affiancherà in questa avventura  :

Mauro PICCHI                     PRESIDENTE USCENTE

Massimo PAGANO             VICE PRESIDENTE

Cesare BIAGINI                   PRESIDENTE ELETTO

Domenico BENEVENTO   SEGRETARIO

Sabina D’ANGELO            PREFETTO

Roberto MARCHETTI                     TESORIERE

Ed i Consiglieri  Elena BINDI, Paolo COCCHIA, Niccolò FIORINI, Alessandro FORNACIARI, Raffaele LO BUONO, Donata MEDAGLINI, Filiberto SEVERI

e collaborerà con me, quale Consigliere aggiunto responsabile dell’INFORMAZIONE, l’amico Mario CARMELLINI

Avrò bisogno di tutti voi, Socie e Soci, non solo dei Consiglieri e collaboratori più stretti, ma anche dei Presidenti e componenti delle varie Commissioni che hanno accettato di aiutarmi in questo difficile compito e che ringrazio.

Sarò sempre a vostra disposizione per ricevere suggerimenti, consigli e critiche, soprattutto critiche, perché proprio quest’ultime saranno indispensabili per crescere e reggiungere  il meglio che il nostro grande Rotary Club  merita.

Il Rotary è una grande famiglia dove ognuno deve sentirsi a proprio agio ,rinsaldando l’amicizia ed il desiderio di stare insieme attraverso le occasioni di incontro ed gli eventi che verranno organizzati.

Infatti, oltre alle conviviali e caminetti, abbiamo pensato di organizzare anche altri momenti di incontro – anche semplici visite nei fine settimana per andare ad incontrare gli amici degli altri club – per rafforzare il legame tra tutti noi e fare servizio per gli altri, che sarà il nostro obbiettivo

 

Particolare attenzione verrà poi riservata alla Comunicazione interna ed esterna al Club per farsi conoscere e far conoscere i nostri service : come ci raccomanda il Distretto, oltre a fare bene , dobbiamo far conoscere agli altri cosa fa il ROTARY.

Ogni nostro evento non dovrà essere di solo e sano svago e divertimento, ma avrà anche un obiettivo di servizio : faremo servizio divertendoci, ORGOGLIOSI di essere rotariani.  

NON ci dimenticheremo di chi è più sfortunato di noi e anche in tali occasioni  faremo dei services.

Vogliamo intensificare i rapporti con le Istituzioni pubbliche e le istituzioni rotariane.

Per i services, oltre quelli ormai istituzionali che ci vedono impegnati da moti anni, ne stiamo organizzandone altri, tra cui un service internazionale, che caratterizzeranno l’annata ed il Rotary Siena.

Ma non voglio rubarvi altro tempo ed il dettaglio delle iniziative già in programma e in via di definizione ve lo comunicherò il 7 luglio in occasione della nostra prima Conviviale dell’annata 2022/ ‘23 che si svolgerà alla Chigiana con il consueto concerto, per rinnovare il nostro legame con la prestigiosa Istituzione senese ed il successivo 14 luglio presso il Kartodromo di Casetta

Di volta in volta vi illustreremo le iniziative che non sveliamo per non togliervi il piacere della sorpresa .

Non voglio rubarvi altro tempo.

mm

Service Pediatria

by Mauro Picchi on

Ieri sera si è svolta la cerimonia di consegna alla Pediatria , ovvero alla Onlus Insieme per i Bambini, del service District Grant realizzato in collaborazione con il Rotary Siena Est.

Si è trattato di una borsa di lavoro assegnata ad uno Psicologo per l’assistenza ai bambini e adolescenti affetti da disturbi della alimentazione ovvero anoressia e bulimia. E’ stato fatto un regolare concorso con più partecipanti da cui è scaturita una vincitrice esattamente la Dottoressa Silvia Lanotte.

Erano presenti il Direttore della Pediatria Prof Grosso, il Direttore Generale delle Scotte Dr. Barretta e altri colleghi della Pediatria nonché il presidente della Associazione il Girasole che raccoglie le famiglie di questi pazienti, la Dottoressa Adriana Orsi responsabile del team degli Psicologi.

E’ stato stabilito di fare una conviviale congiunta con il Rotary Est il giorno 27 Gennaio pv in modo da presentare il service a tutti i soci.

mm

Caminetto Piero Giadrossi

by Mauro Picchi on

Ieri sera abbiamo avuto un caminetto in cui il nostro socio Piero Giadrossi ha presentato il suo libro che racconta tutta la sua vita e Piero ci ha parlato proprio di questo ovvero da quando bambino camminava per Trieste, poi le scuole elementari a Napoli e poi a Genova. Bellissima esperienza un anno negli Usa come studente liceale tramite gli scambi giovani. Esperienza formativa che gli ha consentito di muoversi in campo internazionale. Poi la nascita del Parco Sculture del Chianti e dei concerti estivi al bellissimo teatro all’aperto, simbolo e tradizione ormai di ogni estate.

Il resto nel libro Da Trieste al Chianti.  Bravissimo Piero, grazie.

mm

Serata alla Chigiana 22 07 2021

by Mauro Picchi on

Siena 23 07 2021

 

Ieri sera si è tenuto presso la bellissima corte interna della Chigiana il terzo appuntamento di questo anno rotariano iniziato il 01 Luglio 2021. La Chigiana è stata superlativa nell’offrire a Noi la possibilità di ascoltare una violinista giovane molto brava che ci ha veramente incantatato. Lei è Cosima Soulez- lavrière di 24 anni di nazionalità belga e francese e ha suonato in solitario per più di venti minuti veramente incantando tutti. Il maestro Sani poi ci aveva illustrato prima i programmi della Accademia Chigiana per questa estate veramente piena di eventi dicendo anche che quest’anno, nonostante tutte le difficoltà della pandemia hanno fatto il record di iscrizioni. Tra i nuovi maestri c’è anche il violinista Ilya Gringolts che si era esibito in piazza del Campo la sera del 16 07 2021 riscuotendo un successo eccezionale.

Nella serata c’è stata l’occasione per festeggiare la nostra Past President Elisabetta Miraldi cui è stato arttribuito l’ATTESTATO DI MERITO per l’eccellente e propulsiva attività rivolta all’immagine pubblica del Rotary nel ruolo di Presidente di Club nell’anno 2020/2021, attestato proveniente da Evanston.

A seguire un piacevolissimo apericena con brindisi finale.

mm

Il discorso di apertura di Mauro

by Elisabetta Miraldi on

Buonasera a tutti,

un doveroso e riverente saluto alle autorità rotariane presenti, il PDG Pietro Terrosi Vagnoli e l’assistente del governatore Pietro Burroni.

Ringraziamenti a Elisabetta a nome di tutti i soci per aver condotto il Club in questo anno difficilissimo irto di difficoltà e incertezze.

Un particolare saluto alla mia famiglia che questa sera è presente al completo per sostenermi, mia moglie Anna Maria, Andrea e Stefania e i miei amatissimi nipoti Elisabetta e Tommaso.

Mi rivolgo a tutti i soci presenti e mi compiaccio per essere questa sera così numerosi, fa veramente piacere rivedersi e salutarsi di persona dopo tanto tempo. Colgo l’occasione per affermare che il Club è fatto soprattutto dai soci che sono la vera ricchezza e il vero patrimonio. Si voi vedete sempre il tavolo della dirigenza, ma le dirigenze passano e ciò che è importante è l’insieme dei soci che formano una comunità coesa e forte.

La cerimonia del passaggio del collare rappresenta uno dei momenti cardine della vita rotariana, perché riassume in sé il simbolo della ruota che gira. Pensare che il collare che ora indosso è stato indossato da 70 persone prima di me fa un po’ tremare le gambe, ma il presidente non è solo e a sostenerlo c’è tutta una squadra che lavora.

Vi presento tutta la squadra di quest’anno; chiamo qui vicino a me tutti i consiglieri (Fausto Lorè, Matteo Bucalossi, Niccolò Fiorini, Federigo Sani, Elena Bindi, Marilena Pirrelli), il vice presidente Massimo Innocenti, il segretario Annalisa Albano, il tesoriere Roberto Marchetti, il prefetto Massimo Verdi per una foto di gruppo.

Un breve accenno agli appuntamenti di Luglio: il primo evento sarà il giorno 08 07 2021 conviviale presso il Cortile del podestà in Comune in piazza del Campo con musica e il secondo presso il Chiostro di San Cristoforo nel territorio della Civetta. In quella occasione parlerà il nostro socio Alberto Fiorini per la presentazione di un libro che andremo a conoscere. Il giovedi successivo appuntamento alla Chigiana e poi un caminetto per gli auguri di buone ferie. Riceverete comunque l’informativa come di consueto.

mm

Il discorso di saluto di Elisabetta

by Elisabetta Miraldi on

“Cari amici al termine di questo anno trascorso insieme, in una maniera diversa rispetto a quello che è sempre stato il modo di fare il Rotary, sarebbe logico fare un excursus sulle attività del club in questo anno rotariano appena trascorso: le conviviali in presenza, poche purtroppo, come quella nella Tenuta di Felsina (Castelnuovo B.ga), con le novelle e gli stornelli dei CantaStorie Senesi o quella al Circolo Tennis di Vico Alto, sotto le stelle, o il divertente giro-pizza da Tia Loca nel mese di settembre.

Purtroppo poi, le condizioni pandemiche ci hanno chiusi in casa, ma noi abbiamo volato fino ad Amsterdam, anche se virtualmente, per il Rotary Institute di Amsterdam, come club rappresentante l’Italia, con il nostro progetto sul Turismo Sostenibile; ed abbiamo virtualmente pedalato lungo la Penisola con la fellowship Cycle-to-Serve, dando il via ad un importantissimo service globale, che porterà, auspicabilmente, la sicurezza nelle strade per i ciclisti; ed ancora dovrei ricordare il toccante incontro natalizio con Padre Simone Desideri, che in un momento di profonda tristezza ci ha fatto riflettere sul valore della vita e della rinascita; e l’allegra tombolata alla napoletana, che ha visto ben 300 persone collegate con le schede in mano per giocare a tombola!

E non possiamo dimenticare le importanti figure che si sono avvicendate sui nostri computer, professionisti che hanno accolto l’invito del Rotary alla comunicazione: Rino Rappuoli, che ha dissolto molti dubbi su pandemia e vaccini; Pietro Ichino con il suo libro “L’intelligenza del lavoro”, e lAmmiraglio di Squadra BISCONTI, Capo di Stato Maggiore del COI, con la sua avvincente relazione sull’operatività delle Forze Armate nella lotta al Covid-19; la donna dei giochi, il fioretto d’oro Diana Bianchedi, con i suoi ori olimpici, Letizia Marsili, la donna che cura il mare, e che ci ha raccontato cosa si sta facendo per salvare l’ambiente, in tema con quello che sarà il prossimo grande progetto del Rotary, dopo la Polio Plus, ovvero la salvaguardia dell’ambiente e la celebrazione del 700° anniversario di Dante, con la atipica relazione di Andrea Sguerri. Ed ancora l’incontro con i Campioni dell’82, per il quale si sono collegate su zoom più di 400 persone e la cui registrazione, inserita nella pagina Facebook del RC Siena, è stata cliccata e seguita da più di 60.000 persone.

Ma l’incontro che ricorderò come il più bello ed emozionante per tutti, è quello in cui finalmente abbiamo potuto tornare ad abbracciarci, a maggio, durante la passeggiata alle Tolfe. La stessa voglia di stare insieme che è risultata evidente nel grande numero di partecipanti alla conviviale presso la Compagnia dei Vinattieri, nel cortile della Biblioteca Comunale, per festeggiare il 70° compleanno del club e domenica 20 giugno al Museo della Mezzadria di Buonconvento ed infine alla Fattoria dei Barbi ospiti dell’amico Stefano Cinelli. Sono stati tanti gli appuntamenti del mese di giugno, perché dovevamo recuperare tutta la convivialità che abbiamo perso in questo anno e che ci è tanto mancata.

Tuttavia credo che possiamo essere fieri di ciò che siamo riusciti a fare come servizio alla comunità. Mai come quest’anno il Rotary ha fatto service, in tutto il mondo e anche qui, nel nostro piccolo, direi che ce la siamo cavata alla grande!

Il nostro club ha fatto service per più di 25.000 euro, una cifra mai raggiunta nella storia del club, nonostante sia stato annullato per ciascun socio il versamento di una quota trimestrale. Ed il valore dei beni che abbiamo donato, unendo i nostro sforzi a quelli degli amici dei club del raggruppamento, supera i 70.000 euro!

I nostri service hanno riguardato principalmente i giovani, con le borse di studio per i musicisti della Chigiana, per due giovani calciatori che potranno frequentare la Paolo Rossi Academy, l’aiuto ai giovani imprenditori e agli studenti in disagio educativo, per i quali abbiamo acquistato 10 pc portatili, insieme al Rotaract, per seguire le lezioni da remoto.

Ma non abbiamo dimenticato le fasce più fragili, come gli anziani, per i quali abbiamo donato 2 totem, dispositivi elettronici per la comunicazione, installati in altrettante case di riposo.

Ed ancora i service per la comunità, come la tendostruttura per la chiesa di Uopini, l’importante donazione al Banco Alimentare, la “Macchina per la vita”, il Fiat Doblò che percorre la Provincia per portare le persone fragili a vaccinarsi, ed ultimo, ma non per importanza, il restauro e la ripulitura dei dipinti del Lorenzetti nella Sala della Pace, il cui inizio, per cause legate alla pandemia, è stato rimandato all’estate.

Tutte queste cose appartengono al passato, ad un anno già concluso; a pochi giorni dalla fine del mio anno di servizio al Rotary, non voglio guardare al passato e a quello che è stato fatto, ma voglio guardare invece al futuro. Perché considero il futuro un valore della vita presente, quello che possiamo costruire, plasmare a nostro volere per cogliere le giuste opportunità. Il futuro è un valore della vita, che dobbiamo coltivare. E vorrei che tutti orgogliosamente coltivassimo il futuro del nostro club e del Rotary intero.

Il Rotary guarda al futuro.

Se il Rotary resiste ancora nel tempo dopo 116 anni dalla sua fondazione, è perché è nel concetto di ruotare che si realizza un piccolo miracolo; ogni volta che la ruota gira e il club si rinnova, come questa sera, il club si adopera per apportare sempre nuova linfa, nuova energia, nuove idee e nuove mani per consentire al progetto rotariano di svilupparsi e concretizzarsi sempre più nel futuro.

Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni” diceva Eleanor Roosevelt; vorrei aggiungere che i sogni sono espressione dei nostri sentimenti e non esistono valori senza i sentimenti.

Auguro a ciascuno di noi di saper vivere il futuro del Rotary con sentimento per apprezzare ancora di più i valori e le opportunità che il nostro grande sodalizio ci può dare. I nostri valori sono il percorso, il futuro verso cui ci dobbiamo orientare, armati di sentimenti positivi: solo così potremo realizzare i nostri progetti e cogliere le opportunità che il Rotary offre.

Sono felice di poter dire che chiudo un anno di servizio in cui il Rotary ha lasciato qualcosa di concreto, di tangibile sul territorio, qualcosa che è stato nei mesi scorsi, è oggi e sarà domani, utile alla comunità.

Nello stesso tempo spero di aver lasciato in ciascuno di voi qualcosa che non è tangibile, ma che spero vi abbia portato un po’ di positività e di serenità in un periodo tanto buio come quello che abbiamo appena vissuto: la mia fiducia nel Rotary e il mio orgoglio di essere rotariana, ma soprattutto il mio inesauribile sorriso, il mio affetto per tutti voi e il mio grande, accogliente e affettuosissimo abbraccio. Evviva il Rotary!”

Il 24 giugno, davanti a più di 120 amici e alla presenza dell’Assistente del Governatore, si è tenuta la cerimonia del passaggio del collare e del cambio delle consegne, tra il presidente uscente Elisabetta Miraldi ed il presidente incoming, Mauro Picchi, presso il Ristorante “La Sosta del Cavaliere” a Torri.

Pietro Burroni, Assistente del Governatore, ha voluto ricordare nel suo saluto il grande lavoro svolto dal Club, nonostante le difficoltà legate alla pandemia, e i due importanti riconoscimenti che il Club, unico in tutto il Distretto, ha ricevuto dal governatore: l’Attestato Presidenziale e il premio speciale per la partecipazione al Rotary Institute di Amsterdam.

Grande festa anche per la consegna di due “Paul Harris Fellow”, uno ad Alberto Fiorini, l’inesauribile penna del club, per la preparazione del libro celebrativo del 70° compleanno del Rotary e l’altro a Massimo Pagano, per il grande lavoro svolto come presidente della commissione effettivo.

Durante la serata sono stati presentati agli amici del Rotary i due vincitori del Rotary Re-Starting Grant, Cosimo Di Cocco, con il suo progetto WINKE dedicato ad un nuovo modo di recuperare e rendere nuovamente produttivo il vino rimasto invenduto e la coppia Riccardo Grandi-Sofia Neri, con il progetto GRANDI’s WINE, un e-commerce del vino completamente dedicato ai giovanissimi. I nostri complimenti ai giovani vincitori per la qualità dei loro progetti!

A Mauro, al suo consiglio direttivo e ai suoi delegati, i migliori auguri di buon lavoro, per una anno ricco di successi, certi che l’identità rotariana del RC Siena proseguirà con voi, portando sempre più in alto il prestigio del nostro club.

mm

Ad Loca Mariana

by Elisabetta Miraldi on

Sabato 26 giugno, con una bella cerimonia guidata da Don Enrico Grassini, alla presenza delle autorità cittadine e religiose, e con la partecipazione del Gruppo Polifonico Madrigalisti Senesi, è stata presentata al pubblico senese la plaquette dedicata alla Insigne Collegiata di S.Maria in Provenzano, alla cui pubblicazione il club ha contribuito.

Il fascicolo fa parte del volume collettaneo “Itinera ad Loca Mariana“, che contiene ventidue capitoli su altrettante chiese, oratori, eremi e santuari mariani, “disseminati” nella nostra provincia, tra Siena, le Crete, la val d’Orcia e la Valdichiana senese.

Il Volume è stato pubblicato in collaborazione con l’Istituto per la valorizzazione delle Abbazie Storiche, associazione presieduta dall’amico Paolo Tiezzi del RC Chiusi Chianciano Montepulciano  ed il Serra Club Siena.

mm

70, ma non li dimostra!

by Elisabetta Miraldi on

Giovedì 10 giugno il club ha festeggiato il suo 70° compleanno in una conviviale tenuta nel cortile della Biblioteca degli Intronati.

Nell’occasione è stato presentato il libro celebrativo dei 70 anni del Rotary Club Siena.