mm

24 OTTOBRE : IL ROTARY CELEBRA LA POLIO DAY

by Presidente on

La polio

La poliomielite, o polio, è una malattia che provoca paralisi e può essere fatale, che tuttora minaccia i bambini di alcune parti del mondo. Il poliovirus invade il sistema nervoso e può causare paralisi totale nel giro di qualche ora. Può colpire a qualsiasi età ma le sue vittime sono soprattutto i bambini di età inferiore ai cinque anni. La polio può essere prevenuta mediante vaccini ma non è curabile. Contrariamente alla maggior parte delle malattie, la polio può essere eradicata.

 

 

PolioPlus

Da oltre trent’anni, il Rotary e i nostri partner si sono posti alla testa dello sforzo per eradicare la polio in tutto il mondo. Il nostro programma PolioPlus è stata la prima iniziativa a proporre l’eradicazione globale della polio, vaccinando i bambini su larghissima scala. Come partner essenziale della Iniziativa globale per l’eradicazione della polio (GPEI), il Rotary si concentra sulla sensibilizzazione di istituzioni e attori chiave, raccolta di fondi, reclutamento di volontari, e sensibilizzazione del pubblico.

 

I soci del Rotary hanno contribuito con 1,9 miliardi di dollari e innumerevoli ore di volontariato per proteggere oltre 2,5 miliardi di bambini, in 122 Paesi, da questa malattia paralizzante. L’opera di sensibilizzazione e promozione del Rotary è stata importante nello spingere numerosi governi a contribuire a questo sforzo con oltre 8 miliardi di dollari.

 

 

La Polio oggi

Insieme ai nostri partner, abbiamo ridotto i casi di polio del 99,9 per cento, dai 350.000 casi in 125 Paesi del 1988 ad appena 33 casi da virus di tipo selvatico nel 2018. Due soli paesi continuano a riferire casi dovuti al poliovirus di tipo selvatico: Afghanistan e Pakistan. L’infrastruttura che abbiamo contribuito a costruire per mettere fine alla polio sta venendo usata anche per curare e prevenire altre malattie e sta avendo un durevole impatto anche su altri aspetti legati alla salute delle popolazioni.

 

 

Le sfide

Noi del Rotary e i nostri partner abbiamo fatto enormi passi avanti nella lotta alla polio, ma per eliminare tutti i casi bisogna progredire ancora con grande perseveranza. In Afghanistan e in Pakistan troviamo condizioni e difficoltà molto particolari, con insicurezza politica, alta mobilità delle popolazioni, terreno impervio e, in alcuni casi barriere logistiche. Con sufficienti risorse, l’impegno dei governi nazionali, e le innovazioni che migliorano le possibilità di accesso alle aree più remote, siamo ottimisti sulle nostre possibilità di eliminare la polio.

 

 

Assicurare il successo

Il Rotary si è impegnato a raccogliere 50 milioni di dollari all’anno per l’eradicazione della polio. La Fondazione Bill & Melinda Gates ha preso l’impegno di integrare questi fondi nella misura di 2 a 1, per un impegno totale di 150 milioni all’anno. Questi fondi danno un supporto quanto mai necessario per spese operative, personale medico, attrezzature di laboratorio e materiale educativo. Governi, aziende e donatori privati hanno tutti un ruolo cruciale nel finanziamento dell’impresa.

 

 

Il Rotary all’opera

Oltre un milione di soci del Rotary hanno donato tempo e denaro per eradicare la polio, e ogni anno centinaia di soci si affiancano agli operatori sanitari per vaccinare i bambini dei paesi colpiti dalla polio. I soci del Rotary lavorano con l’UNICEF e altri partner per produrre e distribuire materiale informativo per le persone che vivono in aree isolate in seguito a conflitti, per ragioni geografiche, o a causa della povertà. Si mobilitano inoltre per reclutare altri volontari, assistere nel trasporto del vaccino, e mettere a disposizione altre forme di supporto logistico.

 

 

Il sostegno delle celebrità

Il Rotary ha una crescente lista di figure pubbliche e celebrità che sostengono la nostra lotta contro la polio, fra cui: Bill Gates, co-presidente della Fondazione Bill & Melinda Gates; l’attrice Maria Grazia Cucinotta, il regista Pupi Avati, il calciatore Francesco Totti; le attrici Kristen Bell e Archie Panjabi; l’attore e superstar del wrestling John Cena; la supermodella Isabeli Fontana; il premio Nobel per la Pace e Arcivescovo emerito Desmond Tutu; Jackie Chan, star dei film d’azione; l’attore Donald Sutherland; Manny Pacquiao, un grande della boxe; la popstar Psy; Jack Nicklaus, leggenda del golf; la paladina della natura Jane Goodall; Itzhak Perlman, grande violinista; A.R. Rahman, Angélique Kidjo e Ziggy Marley, musicisti vincitori di Grammy Award; e la Regina Noor di Giordania, paladina della pace. Questi ambasciatori aiutano il Rotary a informare ed educare il grande pubblico a proposito di questa malattia e a lottare per mettere fine alla polio una volta per sempre.

 

 

 

mm

Written by: Presidente

Lascia un commento