In occasione del caminetto di giovedì 11 ottobre il Past President Alberto Fiorini, con un appassionato intervento ha presentato ad amici ed ospiti del Club la sua ultima fatica letteraria: il libro “Palio e Nobiltà”, edito da Pacini di Pisa, frutto di uno studio su Deputati Nobili della Festa e sul ruolo che la nobiltà senese ha avuto nell’organizzazione dei Palii in onore della Madonna di Provenzano per ben 179 anni dal 1656 al 1835. Come Fiorini ha spiegato egli ebbe l’idea del libro dal rinvenimento presso l’Archivio Storico del Comune di Siena del Catalogo dei Sig.ri della Festa della Visit.ne della Beat.ma Vergine Maria di Provenzano dal 1634 e soprattutto dall’emozione provata in occasione del restauro del simulacro della Madonna di Provenzano patrocinata dal Rotary Club Siena nel 2000.
Dal culto della Madonna di Provenzano, nato a seguito dell’atto sacrilego di un soldato spagnolo nella metà del secolo precedente, ebbero origine le Feste del 2 luglio che compresero anche, dal 1656 in poi, il Palio delle Contrade, il Palio di Provenzano. Fin dall’inizio la carriera fu organizzata e finanziata da Nobili Deputati, scelti fra i “risieduti” o tra le loro famiglie, i quali versavano 30 tolleri a testa per le necessità della Festa, compreso il premio alla Contrada vincitrice.
Poiché il Catalogo – ha spiegato Fiorini -, compilato probabilmente dal cancelliere di Biccherna Lattanzio Balestri e continuato dai suoi successori, riporta le terne (sempre diverse) dei Deputati della Festa dal 1634 al 1836, la prima parte del libro è dedicata alla storia del Palio di luglio. Anno per anno, dal 1656 al 1836, sono evidenziati gli eventi che videro protagonisti i Deputati della Festa ed altri esponenti della nobiltà senese. La storia è arricchita da ben 148 schede dedicate alle famiglie nobili senesi alle quali i Deputati della Festa erano appartenuti.
La prima parte dello studio di Fiorini è importante, se non altro, perché non essendovi mai stata una terna formata dalle stesse persone, tramite l’araldica dei Deputati della Festa è stato possibile stabilire la data esatta di alcuni vecchi drappelloni privi della parte inferiore (quella dov’era la data).
Ma “Palio e Nobiltà” non approfondisce soltanto il ruolo dei nobili che patrocinarono, finanziarono e diressero la festa senese del 2 luglio. Infatti, nella seconda parte del volume viene raccontato il ruolo del patriziato nell’organizzazione dei Palii alla tonda di mezz’agosto (ricorse) e dei Palii straordinari, l’impegno dei nobili benemeriti protettori nel promuovere e sostenere le ricorse e, soprattutto l’importanza del Circolo degli Uniti di Siena (il più antico club di gentleman del mondo) nella promozione di tanti Palii straordinari a cominciare dal 1659. Il popolo senese – come ha detto il relatore – metteva nel Palio la passione, ma gli aristocratici vi misero denaro, prestigio e impegno.
Al termine dell’esposizione, Alberto ha proiettato alcune belle slides che hanno consentito ai presenti di comprendere meglio la diversità dei drappelloni, da quelli di luglio a quelli delle cosiddette ricorse settecentesche e a quelli del periodo napoleonico.
Assai ammirato un bellissimo quadro del pittore Egidio De Monte raffigurante un Palio di Cetinale, opera conservata presso la Villa Chigi di Ariccia.
La serata si è conclusa tra i molti applausi dei tanti soci ed ospiti presenti.

Il 22 ottobre 2017 sarà inaugurata presso il Complesso Museale del Santa Maria della Scala una importante mostra su Ambrogio Lorenzetti, artista che pur considerato come uno dei più importanti dell’Europa trecentesca, è ancora poco conosciuto al pubblico per quel che concerne la sua grande produzione artistica.
Lorenzetti, infatti, è noto quasi esclusivamente per i suoi affreschi del Palazzo Pubblico di Siena, le allegorie e gli effetti del buono e del cattivo governo sulla città e il suo contado, manifesti cruciali dell’etica politica delle città-stato italiane nella tarda età comunale e in specie del governo senese dei Nove mentre risulta messo in ombra il resto delle sue produzioni pittoriche.
Dall’esigenza di apprezzare a tutto tondo un artista che ha innovato profondamente la pittura occidentale nasce una mostra in cui convergeranno opere provenienti dal Louvre, dal National Gallery, dalla Galleria degli Uffizi, dai Musei Vaticani, dallo Städel Museum di Francoforte, dalla Yale University Art Gallery con l’ambizione di ricostruire pressoché interamente la vicenda artistica di Ambrogio Lorenzetti.
Il nostro Club non poteva mancare ad un appuntamento culturale così importante e, in previsione della visita che avverrà nel prossimo mese di novembre, ha avuto due relatori d’eccezione alla partecipata riunione conviviale del 5 ottobre.
Il Dott. Stefano Di Bello, ‎Art Project Manager presso Opera Laboratori Fiorentini spa, ha illustrato ai numerosi presenti il “dietro le quinte” della mostra e quindi il complesso lavoro che richiede l’allestimento di un evento come quello che ci occupa, la logistica legata al trasferimento delle opere, i profili assicurativi delle stesse e l’attento studio legato a tali problematiche.
Il Dott. Daniele Pitteri, Direttore del Complesso Museale Santa Maria della Scala, ha poi tracciato un profilo del Lorenzetti, della sua innovativa pittura che ha profondamente influenzato molti artisti di epoche successive al XIV secolo senza mancare di rappresentare i profondi interventi che sono stati eseguiti nel museo per adeguarlo alle esigenze di sicurezza richiesti da una mostra di portata internazionale.
I relatori hanno infine risposto ad interessanti domande dei presenti accompagnandoci virtualmente alla prossima visita alla mostra.

Quest’anno il Duomo, in via eccezionale, si mostra in tutto il suo splendore presentando al pubblico il suo pavimento e permettendo di ammirare il suntuoso tappeto marmoreo a cui hanno lavorato dal Trecento all’Ottocento grandi artisti senesi ma non solo, come il Sassetta, Domenico Beccafumi, Matteo di Giovanni ma anche il Pinturicchio, autore nel 1505 di uno dei riquadri più belli, il Monte della Sapienza.
Non di meno è possibile visitare la Porta del Cielo, un percorso straordinario nelle stanze più segrete della maestosa Cattedrale gotica, che si snoda tra soffitti e ballatoi di solito chiusi al pubblico.
Il Club non poteva mancare ad un simile appuntamento e sabato 30 settembre, accompagnati da una guida, molti soci ed i loro ospiti hanno potuto ammirare vuoi lo stupefacente Pavimento vuoi, dall’alto, i tesori del Duomo, come la vetrata di Duccio Buoninsegna o le stelle dorate che decorano la cupola, così come hanno potuto apprezzare uno straordinario panorama sui tetti di Siena, dalla Basilica di San Domenico alla Torre del Mangia.
Al termine dell’evento alcuni amici hanno simpaticamente concluso la serata presso il Ristorante Babazuf.

mm

PROGRAMMA DEL MESE DI OTTOBRE 2017

by Presidente on

OTTOBRE 2017

Giovedì 5 ore 20:00 – Riunione Conviviale c/o NH Hotel Siena
“Ambrogio Lorenzetti, Santa Maria della Scala – 22 ottobre 2017 – 21 gennaio 2018”
Preview esclusiva per il Rotary Club Siena della mostra dedicata ad uno dei più grandi pittori del XVI secolo
Interverranno: i Curatori della Mostra Arch. Alessandro Bagnoli e Prof. Roberto Bartalini,
il Dott. Stefano Di Bello: Opera Civita Group concessionaria
il Dott. Daniele Pitteri: Direttore Santa Maria della Scala

Giovedì 12 ore 19:00 – Riunione al Caminetto c/o NH Hotel Siena
Nel corso della riunione l’amico Alberto Fiorini presenterà il suo libro “Palio e Nobiltà”
L’evento è aperto a familiari e ospiti

Giovedì 19 – attività sospesa

Venerdì 20 / Sabato 21 / Domenica 22 – visita degli amici del Rotary Club di Cambridge
L’evento si svilupperà secondo il calendario riportato in calce alla presente comunicazione
 
Giovedì 26 ore 19:00 – Riunione al Caminetto c/o NH Hotel Siena
Argomenti rotariani

  •  *  *  *

R.C. Siena – R.C. Cambridge
Programma

Venerdì 20:
ore 20:15 – Riunione Conviviale senza campana c/o Ristorante La Speranza (Siena – Piazza del Campo)

Sabato 21:
ore 09:30 visita guidata in Piazza del Campo. Palazzo Civico e Duomo
ore 13:00 pranzo presso Ristorante Tar Tufo (Siena Via del Sole 6/a); a seguire visita guidata al museo Storico della Contrada della Torre
ore 19:30 passeggiata sulla Fortezza Medicea
ore 20:00 aperitivo presso Enoteca Italica
ore 20:30 Riunione conviviale presso Ristorante Millevini (Enoteca Italica)

Domenica 22:
ore 9:30 saluti c/o NH Hotel Siena
ore 11:00 visita e degustazione di prodotti tipici c/o Fattoria Rocca delle Macie

mm

Taxi Disabili un grande esempio di solidarietà

by Presidente on

Abbattere le barriere. Favorire una libera mobilità. Migliorare la qualità di vita.
Questi sono stati gli obbiettivi che il Rotary Club Siena, in collaborazione con il COTAS – Consorzio Tassisti Senesi e con l’Amministrazione Comunale di Siena, ha perseguito per contribuire alla nascita di un servizio di trasporto pubblico per l’utenza con disabilità motoria.
Il risultato degli sforzi del Club si è concretizzato in un taxi dotato di una comoda rampa di accesso alla vettura, anche per le carrozzine elettriche, provvisto di una serie di presidi indispensabili per il trasferimento in sicurezza dell’utenza.
L’importante service è stato presentato al Club ed alla cittadinanza dal Presidente Inturrisi nel corso di una cerimonia tenutasi sabato 23 settembre a cui hanno partecipato l’Assessore del Comune di Siena Dott.ssa Anna Ferretti, i Sigg.ri Walter Peruzzi e Nicola Borghi presidenti del COTAS e la Dott.ssa Elena Casi che non hanno mancato di sottolineare l’importanza dell’iniziativa per il territorio senese ringraziando per il determinante contributo del Rotary Club Siena.
L’iniziativa, che rappresenta l’essenza del più puro spirito rotariano, può sintetizzarsi con la famosa frase di Michael von Faulhaber “Il ringraziamento più bello per i doni di Dio consiste nel passarli ad altri

mm

Motogiro “Crete Senesi 2017”

by Presidente on

Milano, La Spezia, Bormio, Merate Brianza, Viterbo …. sono solo alcuni dei Rotary Club di appartenenza degli amici che nelle giornate del 15, 16 e 17 settembre 2017 hanno partecipato al “Tour delle Crete Senesi” organizzato dal nostro Club e dall’Associazione Motociclisti Rotariani d’Italia.
Sotto la regia degli impagabili Piero Ricci e Cesare Biagini quasi 30 amici rotariani e molti nostri soci hanno inforcato le proprie moto e percorso oltre 300 km nella nostra provincia toccando Montalcino, Castel del Piano, Radicofani, Pienza e poi ancora Brolio, Radda in Chianti, Colle Val d’Elsa e Monteriggioni.
La sera, stanchi ma felici, tutti hanno preso parte a due cene informali particolarmente partecipate anche dai soci del nostro Club.
Grande il clima di amicizia ed il senso di appartenenza che si è respirato durante tutto l’evento e che testimonia come il Rotary sia davvero una grande famiglia.
Preziosissimo il contributo organizzativo di Massimo Verdi, Mauro Visone, Cesare Pepi e Anna Lisa Albano.
Con l’augurio di ritrovarci ancora più numerosi il prossimo anno …… tanti lampeggi.

mm

Un caminetto cultural-tecnologico

by Presidente on

53 soci e ospiti hanno fatto da cornice alla riunione al caminetto del 14 settembre durante la quale l’amico Luca Burroni, abbandonate temporaneamente le vesti del medico ed assunte quello dello storico, ci ha raccontato la storia di Davide Lazzaretti detto il Cristo dell’Amiata.
Con una narrazione fresca, scoppiettante e mai banale Luca ha ricordato il controverso personaggio nato ad Arcidosso e vissuto nel XIX secolo ripercorrendone la vita iniziata come barrocciaio, poi eremita e predicatore, visionario e edificatore di tre istituti religiosi sulle pendici del Monte Labro, morto assassinato nel 1878.
La relazione di Luca Burroni ha avuto una sponda tecnologica data dalla presenza dell’amico rotariano Geom. Marco Bisdomini del Rotary eclub de France International del D1690 Aquitania (Bordeaux), titolare della società Hera di Grosseto, la quale ha realizzato una visita in realtà virtuale dell’eremo sul Monte Labro che tutti i presenti hanno potuto apprezzare attraverso due postazioni di visione con “oculus” vivendo una esperienza di totale immersione nella tecnologia 3D.
Ospite della serata anche l’amico rotariano Friedrich Rumplmayr del R.C. di Linz a cui il Presidente ha consegnato il guidoncino del Club.

mm

LA VISITA DEL GOVERNATORE – 7 SETTEMBRE 2017

by Presidente on

Giovedì 7 settembre, presso l’NH Hotel, 80 soci ed ospiti hanno salutato il Governatore del Distretto 2071, Prof. Giampaolo Ladu accompagnato dalla Sig.ra Silvia.
La visita del Governatore è l’avvenimento più importante nella vita del Club poiché è il momento in cui la massima Autorità rotariana del Distretto si sincera dello stato e delle attività del Club fornendo altresì preziosi consigli e direttive oltre che ad illustrare le linee guida del Presidente Internazionale.
Secondo protocollo l’evento è iniziato nel pomeriggio con alcune consultazioni riservate prima ai soli Presidente e Segretario, quindi estese al Consiglio Direttivo, ai Presidenti di Commissione che hanno presentato le relazioni delle attività ed infine terminate con l’incontro con i soci di recente ammissione e con il Presidente del Club Rotaract Siena.
Dopo un aperitivo particolarmente partecipato si è tenuta la rituale riunione conviviale nel corso della quale il Governatore ha ricordato le linee d’azione dell’annata corrente, le direttive del R.I. e salutato tutti i soci e gli ospiti presenti.
La serata si è conclusa con gli omaggi floreali alle signore e con uno scambio di doni tra il Presidente ed il Governatore in un clima di grande amicizia.

mm

MOTOGIRO DELLE CRETE SENESI 15/17 SETTEMBRE 2017

by Presidente on

Cari Amici,
è con piacere che vi annuncio che quest’anno viene rinnovato l’appuntamento del “Motogiro delle Crete Senesi” che per alcuni anni non si era tenuto. L’evento, magistralmente organizzato da Piero Ricci e da Cesare Biagini, vede nuovamente presenti numerosi amici dell’Associazione Motociclisti Rotariani d’Italia (A.M.R.I.) e si svolgerà a Siena con il seguente programma:
 
Venerdì 15 settembre:            arrivo degli Amici Rotariani c/o l’Hotel dei Priori.
                                                               ore 20:30 – Cena c/o Ristorante da Michele a base di pesce
 
Sabato 16 settembre:              ore 9:30 ritrovo c/o Hotel dei Priori
                                                               ore 9:45 partenza del motogiro con il seguente itinerario: Ville di Corsano, Murlo (breve sosta di 10/15 min.) poi Buonconvento, Montalcino, Castelnuovo dell’Abate (sosta e visita all’Abbazia di Sant’Antimo e caffè 30 min.), Castel del Piano, Abbadia San Salvatore, Radicofani
                                                               ore 13:00 pranzo alla Rocca di Radicofani
                                                               ore 15:00 partenza con il seguente itinerario: Pienza (30 min. per visita e caffè), Petroio, Montisi, San Giovanni d’Asso, Asciano, Siena.
                                                               Ore 20:30 Cena c/o Ristorante Fonte Gaia a base di carne
 
Domenica 17 settembre:       ore 9:30 ritrovo c/o Hotel dei Priori
                                                               ore 9:45 partenza del motogiro con il seguente itinerario: Siena, Pontignano, Pianella, San Felice, Gaiole in Chianti (passando per il Castello di Brolio), Badia a Coltibuono, Volpaia (sosta caffé), Radda in Chianti, Castellina in Chianti e Monteriggioni, Strove, Mensanello, Casole d’Elsa, Colle Val D’Elsa.
                                                               ore 13:00 saluti e rientro
 
La cena di venerdì 15 settembre, il pranzo e la cena di sabato 16 settembre avranno un costo di € 30,00 ciascuno.
Prenotazioni, anche per una sola giornata, direttamente a Piero Ricci, Cesare Biagini od al Segretario del Club.
 
Una splendida occasione per conoscere o ritrovare tanti amici rotariani e trascorrere alcuni momenti di amicizia e spensieratezza. Vi aspettiamo numerosi.
 
Indirizzi utili:
–              Ristorante da Michele Siena, S.da Massetana 64 (www.ristorantedamichele.it);
–              Ristorante Fortezza di Radicofani, loc. Radicofani (www.fortezzadiradicofani.it)
–              Ristorante Fonte Gaia, Siena Piazza del Campo (http://ristorantefontegaia.com.it)